Cucina prezzi e catalogo online

Classe energetica

Da Incasso

Dimmerabile

Esterno

Forma

Lampadina inclusa

Orientabile

Outlet

Tipologia accensione

Come illuminare una cucina in modo corretto.

La luce corretta all'interno di una cucina è estremamente importante, ma purtroppo molte volte viene sottovalutata proprio perchè ritenuto un ambiente non di rappresentanza, e quindi meno importante. L'illuminazione è fondamentale in cucina, attorno ad un tavolo quotidianamente ci si unisce per pranzare o cenare in tutte le case, e proprio in queste circostanze la luce di un lampadario o di un faretto svolge un ruolo fondamentale nel creare la giusta atmosfera, potendo fare la differenza. Al centro di questo palcoscenico c'è proprio la cucina, il luogo dove si svolgono questi rituali domestici , dove ad esempio lo chef è il principale attore che prepara le portate, che dispone gli alimenti nelle credenze, e dove la luce deve mettere in risalto non solo tutte queste cose ma anche le superfici per una questione di igiene e consentire una corretta pulizia. In questo ambiente è fondamentale che una luce diffusa, o localizzata in una zona ben precisa, sia gestita in modo ottimale. Ecco che la luce reclama subito il suo importante posto in cucina, affinchè tutti i colori abbiano la giusta attenzione per attirare gli sguardi di tutti i partecipanti, affinchè possano ammirare tutte le operazioni e i processi gastronomici. Per illuminare tutte le zone di nostro interesse in cucina possiamo utilizzare diversi sistemi di illuminazione che spaziano da luci a proiettori con faretti orientabili anche su binari , come quelli che si utilizzano ad esempio nei supermercati per illuminare i banchi alimentari, così da potere dirigere e direzionare i fasci luminosi nelle zone di nostro interesse. Per questi apparecchi di illuminazione è molto importante la resa cromatica della luce emessa che servirà a mettere in risalto i colori di quello che vogliamo illuminare.

In cucina meglio la luce calda, naturale o la  luce fredda?

Per un uso domestico a nostro parere preferiamo indirizzare il cliente in base alle sue abitudini e all'impostazione generale che ha deciso di dare al colore della luce per tutta la casa, affinchè non ci siano particolari sbalzi nel passaggio tra una stanza e l'altra, ma il nostro suggerimento in cucina è di utilizzare una luce led con con temperatura di colore che oscilli tra i 3000k e al massimo i 3500k, mentre assai differente per i luoghi commerciali, dove ogni ambiente e per ogni tipologia di alimento il colore della luce svolge un ruolo preciso.  La luce mirata di faretti a proiezione fissi o orientabili non serve solo per creare un effetto scenico o estetico, ma è assai utile per potere concentrare la luminosità su determinati punti per mettere in risalto ad esempio un lavello, dove si lavano le stoviglie ed è fondamentale accorgersi di eventuali residui di cibo poco visibili. La resa cromatica delle sorgenti luminose in cucina può anche alterare la nostra percezione dei colori sugli arredi scelti, per fare un esempio se acquistiamo una cucina moderna colore rosso, se dovessimo scegliere una luce 5000k sicuramente andremmo a sbiancare la tonalità del colore scelto per i stipetti e per tutte le altre parti della cucina, così come una luce calda 2700k che può risaltare ed accentuare il colore portando il rosso ad una percezione di un colore più scuro.

lampadari moderni quadrati luminosi   

Come illuminare i piani di lavoro come il bancone 'isola, o la penisola di una cucina?

Le soluzioni sono molteplici, e spesso la scelta dell'apparecchio luminoso è dettata soprattutto da un fattore estetico piuttosto che pratico. Una delle scelte più gettonate per illuminare un piano come un bancone isola o penisola in cucina sono le lampade a sospensione singole che possono essere installate non solo sul tetto in muratura ma anche su soffitti in cartongesso, proprio perchè relativamente pesanti. Questi lampadari sospesi hanno spesso la forma cilindrica o squadrata come un parallelepipedo o a cubo sospeso, e sono realizzati in materiali come il metallo o il gesso, che in quest'ultimo caso ha la facoltà di essere pitturato a piacimento per potere essere in coordinato con le pareti o altri elementi della cucina. L'illuminazione di queste sospensioni per isola o penisola sono a luce diretta quindi illumineranno esclusivamente dall'alto verso il basso mettendo in risalto il piano di lavoro senza abbagliare o illuminare altre zone della stanza. Se non dovesse piacere la lampada a sospensione per ragioni estetiche o tecniche, le stesse tipologie si possono avere anche a plafone come faretto esterno da soffitto senza bisogno di incasso, saranno semplicemente meno pendenti e sarà anche possibile realizzare delle composizioni a soffitto con spot luminosi di altezze diverse. Anche in questa zona il colore della luce, quindi la resa cromatica è fondamentale  per la preparazione dei pasti.

Sotto i pensili della cucina che lampade devo acquistare?

Sotto i pensili della cucina generalmente è presente un lavello dove verranno lavate le stoviglie o piccoli piani di lavoro, e a posteriori il problema principale è dove potere installare delle luci per illuminare i lavelli o il piano, ecco perchè l'installazione di bacchette luminose o strip led dallo spessore ridotto per tutta la lunghezza del sotto pensile così da avere una luce focalizzata e omogenea, ma nota molto importante è il fattore sicurezza di queste luci, proprio perchè a stretto contatto con eventuali spruzzi o getti d'acqua, ecco perchè sarà necessaria una corretta protezione delle sorgenti luminose che dovrà essere da ip44 o superiori.

lampadari cucina moderni

Con quali lampadari posso illuminare un tavolo da pranzo in cucina?

Il tavolo da pranzo richiede un lampadario che possa garantire la corretta illuminazione in base alle proprie esigenze, che saranno non solo di natura estetica e sullo stile, ma anche sulla direzione della luce. Se avremo la cucina illuminata da sorgenti luminose supplementari come ad esempio faretti da incasso o strip led o una cappa aspirante luminosa, sarà ottimale scegliere un lampadario che illumini solo il tavolo e realizzato in materiali come il metallo, mentre se si desidera illuminare tutta la cucina servirà un lampadario in vetro o materiali plastici che favoriranno il passaggio della luce a 360°. Potere gestire e localizzare i fasci luminosi rende tutto l'impianto in cucina flessibile, e questo grazie a sorgenti luminose dotate di accensione e spegnimento differenziate, ma è molto importante in cucina anche il fattore " sicurezza ", perchè l'inserimento di luci corrette previene il verificarsi di infortuni, causati da " ombre " che rendono difficoltosa la percezione dello spazio interno. Quando entriamo in cucina senza dovere necessariamente sostare, sarebbe utile ad esempio l'installazione di una luce diffusa indiretta come una strip led installata raso terra sui lati delle pareti possibilmente ad incasso, così da illuminare la cucina dal basso verso l'alto senza creare abbagliamenti.

La dimmerabilità della luce è utile in cucina?

Lampadari o faretti dimmerabili offrono la possibilità di potere variare l'intensità della luce delle sorgenti luminose così da potere creare le atmosfere desiderate. In cucina la luce dimmerabile generalmente non è importante o necessaria, proprio perchè impostando in fase di progettazioni le luce corrette non sarà necessario avere la dimmerabilità dei lampadari o dei faretti, o strip led.

lampadari moderni per cucina

Scegliere lo stile giusto di un lampadario per cucina


La prima domanda che ci facciamo quando dobbiamo acquistare e scegliere un lampadario a sospensione per la cucina è: quale stile devo scegliere per non sbagliare? Dovrà avere un design moderno o uno stile classico? La scelta è relativamente semplice ed ovvia perchè ovviamente il lampadario deve seguire lo stile dell'arredamento in cucina, quindi principalmente dei mobili, dei colori di riferimento delle pareti o degli stipetti, mattonelle a parete e pavimentazione compresa. Tutto deve essere uniforme in questo ambiente dove tutta la famiglia dovrà riunirsi quotidianamente.

I led in cucina sono adatti ad illuminare in modo corretto?


Rispetto ad alcuni anni fa ormai in cucina le sorgenti luminose a luce led non sono opzionabili ma bensì obbligatorie o per meglio dire una scelta normale. La possibilità di potere usufruire in cucina di lampadari led o faretti da incasso con luce a led integrato o con lampadine intercambiabili ci consente non solo una notevole riduzione in bolletta del consumo energetico, ma anche una diminuzione del calore all'interno della cucina, precedentemente elevato a causa delle lampadina alogene. La luce led ci offre la possibilità di avere ad esempio un lampadario dal design moderno, con forme particolari potendo anche scegliere il colore della luce, e magari comandabile anche dal telefonino o con comandi vocali tramite alexa. Anche la durata dellle luci led è notevolmente aumentata e i casi di guasto e riparazione frequenti sono ormai ricordi lontani. Il nostro store ad esempio seleziona esclusivamente luci led con una durata non inferiore alle 35.000 ore e anche se nella maggior parte dei casi i led non sono riparabili o sostituibili dal cliente in caso di guasto, noi offriamo una garanzia gratuita di 5 anni per consentire una maggiore sicurezza al consumatore finale in caso di acquisto.

× Promozioni e pagamento rate