Lampadari Classici

prezzi e offerte online

Classici e raffinati: lampadari per un'illuminazione senza tempo.

I lampadari classici sono un elemento fondamentale per l'illuminazione di qualsiasi ambiente domestico. Non solo forniscono una fonte di luce, ma possono anche fungere da elemento decorativo, creando un'atmosfera calda e accogliente nella tua casa.

    Prodotti : 108

    Utilizza i filtri

    Ordina per

    Prezzo

    0 1649

    Outlet -60%

    Illuminazione Interni

    Prezzo

    Colore Luce LED

    Colori

    Flusso luminoso

    Materiali

    Sorgente luminosa

    Stanza

    Stile

    Classificazione IP

    Voltaggio

    Brand

    Classe energetica

    Scegliere il giusto lampadario per la tua casa può essere un compito difficile, ma con questi consigli ti aiuteremo a capire quali sono le caratteristiche da considerare per trovare il lampadario più adattato alle tue esigenze.

    Materiali: I lampadari possono essere realizzati in una varietà di materiali, tra cui vetro, metallo, legno e tessuti.

    I modelli in vetro sono un'ottima scelta per ambienti minimalistici, mentre quelli in metallo sono ideali per uno stile industriale. Quelli in legno sono perfetti per ambienti rustici o in stile naturale, mentre quelli in tessuto sono perfetti per ambienti caldi e accoglienti. 

    Quali sono i migliori marchi di lampadari?

    Mazzola Luce seleziona solo marche di lampadari che producono prodotti di alta qualità a prezzi competitivi. Queste marche sono spesso leader del settore, con anni di esperienza producendo prodotti che hanno un'estetica accattivante a prezzi più economici rispetto ai brand più famosi e blasonati. Inoltre, Mazzola Luce evita di selezionare brand sconosciuti o non affidabili, per garantire ai clienti che i prodotti acquistati siano effettivamente di qualità superiore e che soddisfino le loro esigenze.

    Come scegliere i lampadari?

    La prima cosa da fare è quella di studiare nei minimi particolari l'ambiente in cui dovranno essere installati il lampadari, seguendo quattro principali fattori che sono:

    • le dimensioni: la dimensione del tuo lampadario dipende dalla grandezza della stanza in cui lo installerai. In generale, un modello grande è adatto per una stanza grande, mentre uno più piccolo è adatto per una stanza più piccola. Tuttavia, è importante anche considerare l'altezza del soffitto e la disposizione dei mobili nella stanza. Ad esempio, un lampadario grande può essere adatto per una stanza con un soffitto alto, mentre uno più piccolo può essere più adatto per una stanza con un soffitto basso.
    • lo stile: i lampadari possono essere realizzati in una vasta gamma di stili, tra cui classico, rustico e contemporaneo. I lampadari sono caratterizzati da linee pulite e forme geometriche audaci e disegni innovativi , mentre quelli classici presentano elementi ornamentali e decorazioni elaborati. Quelli rustici sono realizzati in materiali naturali e hanno un aspetto rustico e tradizionale, mentre quelli contemporanei sono caratterizzati da forme attuali o tradizionali.

    • i colori;

    • la luminosità: dipende dalle dimensioni della stanza e dallo scopo dell'illuminazione. Per una stanza da letto, si consiglia di utilizzare una luminosità più bassa, mentre per un salotto, si consiglia una luminosità più alta. È importante scegliere una luminosità adatta all'ambiente per creare un'atmosfera confortevole e funzionale.

    Scegliere le corrette dimensioni dei lampadari è sicuramente fondamentale in quanto questi non devono risultare troppo grandi o troppo piccoli rispetto alla stanza circostante. Lo stile inoltre deve seguire quello del resto dei complementi d'arredo così da avere continuità e armonia, infine la scelta del colore è molto importante in quanto un colore neutro darà sicuramente un tocco minimalista mentre optare per un colore acceso daranno uno stile moderno e più giovanile.

    Infine la scelta della luce (calda, naturale o fredda) che deve emanare deve rispondere alle vostre esigenze che possono essere differenti in base alla stanza che prendete in considerazione.

    Rispondere alla domanda "quale grandezza devono avere i lampadari?" non è una risposta semplice e non basta dare delle dimensioni in centimetri in base alla grandezza dell'ambiente. Per questa risposta occorre fare una valutazione di natura personale sullo “spazio visivo” che si vuole concedere all'interno della dimensione dell'ambiente.

    lampadario lusso elegante cerchio oro

    A proposito dei lampadari classici

    I primi lampadari di cui troviamo traccia in chiese toscane nel V secolo, erano realizzati con strutture chiuse ai cui bordi c’erano delle lampade a olio. Dal 1700 in poi il lampadario antico entrerà a fare parte anche delle abitazioni non propri nobiliari. Cambieranno i materiali e si ridurranno le proporzioni ma la struttura base, seppur rivisitata, prevede una rosetta al soffitto, un fusto e dei bracci con porta lampadine e piattini (o bobeches). I piattini sono poi ugualmente rimasti come elementi decorativi. Dal legno man mano si passerà poi al cristallo e ancor di più al metallo ma sempre arricchito da elementi in vetro, come nel caso dei lampadari di Murano.

    Perché scegliere un lampadario classico?

    lampadari classici in cristallo

    Se sei alla ricerca di eleganza e vuoi dare un tocco di classe, sicuramente la scelta di un lampadario classico è quella più adatta. Una caratteristica che accomuna molti lampadari classici è la loro capacità di arredare la stanza con imponenza e lusso. Gli strass e i cristalli danno lucentezza proiettando fantastici giochi di luce sulle pareti e sul soffitto. Ma è giusto porsi delle domande prima di acquistare un nuovo lampadario classico:
    -  Che stanza voglio illuminare? Salotto, cucina o corridoio.
    Che dimensioni ha l'ambiente? In base alle dimensioni della stanza il lampadario deve avere la grandezza giusta per illuminare al meglio. Una stanza di 20mq potrà essere illuminata con un lampadario a 4 bracci. Diversamente un grande salotto di 50/60 mq avrà necessità di un lampadario di almeno 8 bracci.
    - Che tipo di arredamento è presente? Ho un arredamento moderno, contemporaneo o classico? Alcuni design e riviste specializzate consigliano di mischiare al massimo due stili proprio per evidenziare la presenza di quel pezzo di arredamento.

    Quanto costano i lampadari?

    Il prezzo di un lampadario varia per diversi fattori imputabili a molteplici ragioni imposte dal produttore come: materie prime, sorgente di luce, dimensione, numero di luci, brand, e molto altro ancora.
    Purtroppo il momento storico che ebbe inizio dal 2021 ad oggi ha sicuramente portato notevoli aumenti sul prezzo di qualsiasi prodotto e indotto tutti i consumatori ad una scelta più accurata del lampadario cercando di trovare un giusto bilanciamento tra la qualità e prezzo. Mazzola Luce cerca ogni giorno di selezionare i lampadari più belli e con il prezzo più conveniente senza rinunciare agli standard qualitativi per non avere brutte sorprese.

    Come abbinare due lampadari nella stessa stanza?

    Se all'interno di una grande stanza come un salotto o dove due ambienti sono comunicanti la prima perplessità che viene in mente è in che modo creare un'armonia tra due lampadari chiedendoci se devono essere uguali o se posso abbinarli diversi?

    La scelta più ovvia in base alla nostra esperienza è quella che la maggior parte dei clienti decide di inserire lo stesso identico modello di lampadario nella stessa stanza o nelle due porzioni comunicanti, questo per evitare future perplessità che possono nascere proprio dalla diversità dei due modelli se acquistati diversi tra loro. Ma ci sono tante altre persone che scelgono di installare a soffitto due lampadari diversi ma simili così da creare un distacco visivo e un modo più originale di arredare ed illuminare allo stesso tempo.

    L'ultima opzione ma non meno importante è abbinare un lampadario per la zona giorno posizionato preferibilmente sopra il tavolo per una corretta illuminazione, mentre per la zona relax conversazione dove sono presenti dei divani abbinare la versione a soffitto della stessa collezione, così che la luce possa scendere in modo più morbido e non avere ostacoli visivi o una luce più abbagliante.
    lampadario per soggiorno contemporaneo

    A quale altezza installare i lampadari?

    Prima di tutto vanno prese le dimensioni della stanza, l'altezza del vostro soffitto e poi il tipo di illuminazione che volete dare ad una specifica zona, possiamo quindi darvi un paio di suggerimenti:

    • installazione sopra un tavolo da pranzo: solitamente i lampadari non devono trovarsi a più tra gli 80/90cm dalla superficie di quest'ultimo;

    • installazione al centro di una stanza: è ovvio che il lampadario non devo ostacolare il passaggio, di conseguenza per un ambiente con soffitto per esempio di 3 metri consigliamo che il lampadario sia almeno a 2 metri di altezza dal pavimento;

    • installazioni su isola o penisola da cucina: per questo tipo di illuminazione diretta, ideale per cucinare al meglio è consigliabile un'altezza dal bancone di almeno 60/70 cm.

    Come installare un lampadario?

    L'installazione di un lampadario anche classico può essere un compito complesso e richiede una certa esperienza elettrica, quindi si consiglia di chiamare un elettricista professionista per completare il lavoro in sicurezza. Tuttavia, se si vuole installarlo da soli, è importante seguire questi passi:

    1. Spegnere l'alimentazione elettrica alla stanza in cui si desidera installare.

    2. Rimuovere il vecchio lampadario.

    3. Installare il nuovo supporto e posizionarlo sopra la presa del vecchio precedentemente installato e fissarlo al soffitto con viti.

    4. Collegare i fili del lampadario ai fili del soffitto selezionando i colori (nero, bianco e verde o giallo) utilizzando morsetti a coccodrillo o connettori di filo.

    5. Installare il nuovo lampadario e Posizionandolo sopra il supporto e fissarlo con le viti fornite.

    6. Accendere l'alimentazione elettrica e testarlo.


    Si consiglia di seguire sempre le istruzioni fornite dal produttore per l'installazione e di non utilizzare il lampadario se non è stato installato correttamente.

    Se i lampadari si guastano come intervenire?

    Come in qualsiasi prodotto delle volte può purtroppo capitare che anche un lampadario si guasta e non si accende più, lampeggia o emette uno strano rumore, quindi cosa bisogna fare?

    Per prima cosa per quanto banale possa essere occorre sicuramente verificare che ci sia elettricità sulla linea elettrica del lampadario, questo perché potrebbe essersi anche staccato un interruttore anche sul quadro generale. Se così non fosse se il lampadario non è elettronico e non ha circuiti a led integrato basterà soltanto verificare l'integrità delle lampadine ed invertirle trai vari portalampada in caso risultassero spente solo alcune luci. Per quanto riguarda invece i lampadari a led può capitare che un malfunzionamento possa generare i seguenti sintomi:

    1. il lampadario non si accende, quindi potrebbe essere o il trasformatore guasto o tutto il circuito led, in questo caso occorre contattare il servizio assistenza offerto dal rivenditore o del produttore avvalendosi di un'assistenza da parte di un elettricista qualificato; 

    2. il lampadario lampeggia, questo può sempre dipendere da un malfunzionamento del driver o trasformatore o dell'intero sistema led, e anche in questo caso sicuramente una prima valutazione da parte di un installatore professionista è la migliore soluzione per potere ottenere una diagnosi valida del problema;

    3. quando il lampadario è acceso fa un rumore o uno strano suono, in questo caso sicuramente è il trasformatore che non funziona bene e basterà sostituirlo richiedendo un pezzo di ricambio.